L'organismo è fatto di Corpo (biochimica e fisica) e di mente (pensieri ed emozioni).

Corpo e Mente sono collegati mediante la componente biochimica, essenzialmente gli ormoni; quelli generati nel cervello, quelli generati nell'intestino e quelli prodotti dalle ghiandole endocrine: ipofisi, tiroide, timo, surrenali e gonadi. Questo collegamento si esplica quando delle emozioni generano ormoni, e quando degli ormoni generano emozioni.
La componente fisica (movimento di muscoli, tendini, ossa) è collegata alla mente mediante la spina dorsale e il cervelletto, per cui noi muoviamo il corpo in base a condizionamernti fissati nel Sistema Spinale, ma subiamo anche impressioni che vengono dalla mente.
Se abbiamo chiara questa struttura (una meraviglia di ingegneria biochimica) possiamo dire che un disturbo di salute può derivare da TRE possibili situazioni:
a) Strutturale: le cellule sono state maltrattate e non funzionano più bene.
b) Funzionale: le cellule sono intossicate e non funzionano più bene.
c) Psichica; le cellule sono sane ma ricevono ordini di funzionare male.
La psiche può essere la causa della situazione (c); può essere causa della situazione (b); non può essere la causa della situazione (a).

Le situazioni (a) sono i traumi fisici: botte, stiramenti, raffreddamenti, scottatute, tagli, ecc. Essendo situazioni fisiche vanno curate con strumenti fisici: cataplami, impacchi, acqua calda/fredda, riposo.
Le situazioni (b) derivano sempre da cattiva alimentazione (intossicazione metabolica), ma la localizzazione del deposito tossinico quasi sempre ha una motivazione psicosomatica: la mente inconscia vuole dare un messaggio alla mente superiore.
Le situazioni (c) possono avere o no una condizione di intossicazione delle ghiandole ormonali, ma la causa prima in ogni caso è psichica.
Per capire la causa dei nostri disturbi di salute dovremmo quindi valutare le situazioni (a), poi quelle (b) e infine quelle (c). Non tutto ciò che funziona male ha una causa psicosomatica.